Antichi talenti

In IRINA PALM si parla di una signora di mezz’età che in necessità di denaro è costretta ad abbandonare i pomeriggi del te con le amiche e intraprendere una carriera che la porta a scoprire un raro talento e ad essere contesa come da piu’ parti. La partecipazione al festival di Berlino e l’interpretazione della protagonista di Marianne Faithfull, icona rock del passato ma ormai appesantita signora sui 60, è servita come lancio pubblicitario del film nel circuito del cinema colto anche se forse è la curiosità di come questa signora esercitasse il suo talento ad attirare il pubblico: il talento consiste in una sapiente e rara bravura nell’eseguire la masturbazione ai frequentatori di un night di Soho a Londra. La storia di per sè è semplice e realizzata altrettanto semplicemente senza sbavature, ma con poco coraggio a mio avviso. Forse per bilanciare la scabrosità dell’argomento il regista accentua i toni da commedia rosa e strappalacrime rendendo le vicende della storia scontate e prevedibili al punto tale che se il talento della signora fosse stato nel pulire le scale di un condominio o nel fare da badante a un anziano, la sceneggiatura sarebbe stata ottima per un film scartato dalla Disney.

Buoni sentimenti, comprimari macchiette, una love story con il magnaccia del locale, interpretato dallo stesso attore che fu macellaio con la Parietti, e l’inevitabile happy end. E anche l’interpretazione della protagonista è abbastanza monocorde. Sicuramente sopravvalutato.

tv.gif Trailer

Un pensiero su “Antichi talenti

  1. Walter

    DIVERGENZE DI OPINIONE

    Borbandati dai media come siamo, abbiamo finito per credere alle menzogne più improbabili, incapaci di cogliere la verità per il solo fatto che non ci viene esposta, come Romero suggerisce potremmo essere circondati dai mostri ma se la tv non ce ne parla non ce ne accorgeremo, e così tra programmi di quart’ordine, stacchetti patetici, pubblicità senza senso ci siamo persi nella morale inesistente del tubo catodico, ipnotizzati e asuefatti viviamo come come miserabili esseri sconfitti in partenza e nulla a che vedere neppure con Victor Hugo. In un mondo in cui il sesso ha saturato tutto fino al punto in cui una casa di moda chiama la sua linea di jeans “Bottom Up” e la gente è persino contenta di comprarli, Irina Palm segna una pietra miliare nella realtà degradante/degradata di questo triste millennio.
    Un film commovente e pesantemente leggero, di una delicatezza assai rara in un mondo in cui vige l’eccesso, Sam Garbarski mette in scena l’amore come da tanto non si vedeva, il dolore, la povertà, un umanità ferita ma che per questo non ferisce anzi, trova dignità nel sacrificarsi, concetti assai alieni per la socetà di oggi a cui tanto piace onorare eroi in una bara dopo essersi espressa unitariamente contro la guerra, e solo per un giorno perchè al terzo è di nuovo alla ricerca di un seno procacemente finto e un mero fatto di cronaca da osservare con fame di particolari. Marianne Faithful si spoglia della sua proverbiale bellezza di una generazione che fu brava come non mai ci offre tutto ciò che la donna oggi ha perso, tra bocche a canotto e falsi sensi di libertà ritrovata, Marianne incarna l’amore ridando dignità ad un utero che si fa sempre più sterile visto l’esterno che lo ricopre. Attori di una bravura quasi incredibile oggi, personaggi reali e la poesia delle piccole cose di cui tutti (magari fosse vero) vorremmo essere avvolti e almeno per una volta nella vita, toccati.
    Un piccolo film così grande, come solo i piccoli films sanno essere, passato in sordina nelle sale, quasi non distribuito, ma che ora grazie al dvd presente persino al blockbuster potete farvi il regalo di vedere e magari, se ancora dentro vi è rimasto qualcosa, lasciarvi toccare.

    ..Sicuramente sopravvalutato tu dici senza offesa secondo me da te assolutamente non capito

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...