Transamerica di Duncan Tucker

Delicatezza e sorpresa. Queste sono le emozioni a caldo che hanno suscitato la visione di questo film. La leggerezza è il filo conduttore ed è la chiave di volta scelta dal regista, che condivido appieno, per raccontare una storia che si occupa di transessualità, un tema non facile per chi vive questa modo di essere. Sabrina (Stanley) decide di sottoporsi all'intervento di cambiamento del sesso, ma si trova sulla sua strada un figlio nato da una fugace avventura giovanile e inizia con questo un viaggio da New York a Los Angeles lungo le strade americane. Ma non è solo un film on the road, è principalmente un viaggio dentro l'animo della protagonista alla ricerca di una piena accettazione del sè spinta dai consigli della psicanalista. Dal momento che il figlio viene a sapere della vera natura del padre comincia l'avvicinamento e la piena complicità tra i due. La famiglia di Stanley è da manuale, volutamente macchiettistica come contrasto alla normalità della protagonista, interpretata da una brava Felicity Huffman, che riesce a cogliere in pieno imbarazzi e incertezze e fuga qualsiasi dubbio sulle perplessità di riuscire a sostenere un ruolo maschile

tv.gif Trailer, Soundtrack technorati.jpeg

Un pensiero su “Transamerica di Duncan Tucker

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...