A history of violence di David Cronenberg

Quando esce un film di Cronenberg occorre andare a vederlo, vuoi per la filmografia passata (La mosca, Crash, Spider), vuoi perchè ti aspetti qualcosa di sorprendente. In A history of violence l’autore non vuole aggiungere molti particolari di contorno, e lo spettatore è libero di dare la sua versione dei fatti. Non c’è compiacimento del pulp con effetti speciali, ma una pura cronaca degli avvenimenti di un uomo (Viggo Mortensen particolarmente efficace nella parte) che da eroe dalla spiccata moralità diventa una persona dal passato pieno di ombre. Un altro spaccato della provincia americana che ci viene proposto in questa stagione con esiti più soddisfacenti ed emozionali di quanto non lo siano stati Crash di Higgis e Me and You entrambi particolarmente asfittiici a mio parere dal mio punto di vista e troppo uguali ai racconti di Altman.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...