Match Point di Woody Allen

Chissà come l’avranno presa i londinesi nel vedere la loro città tratteggiata con esemplaim01.gifare lucidità e attenzione da un americano come Woody Allen, il quale ci mostra Londra come oggi è, perfetta cornice di Match point suo ultimo film. Una rilettura in chiave moderna di un romanzo dell’ottocento di cui il regista fin dall’inizio ci da piccoli indizi, con riflessioni su quanto fortuna o sfortuna possano avere un ruolo fondamentale nella vita di ciascuno di noi. Il primo tempo scorre con una lentezza voluta, con dei dialoghi forzatamente banali perchè ciò che è rappresentato è appunto l’essenza del melodramma, qualcosa di già visto: tradimento, menzogna, passione e colpa. Poi il cinismo del protagonista, un bravissimo Jonathan Rhys-Meyers, prende il sopravvento e lo spettatore è accompagnato dal regista a seguirne il disegno spietato con crescente partecipazione. Non è un caso che la colonna sonora sia composta esclusivamente da arie d’opera del melodramma italiano: l’aria dall’Otello come sottofondo alla scena cruciale del film è di vibrante intensità. Se siete rimasti delusi dai film dell’ultimo decennio del cineasta newyorkese, rimarrete piacevolmente colpiti da quest’opera di genere noir che si distingue per la cura delle immagini e la scelta degli attori. Da vedere.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...